Regione Liguria - Provincia di Imperia
cliccare per visualizzare il menu

Comune di Ospedaletti

Cittadinanza per Discendenza

Atto di Cittadinanza

Il cittadino straniero, nato in uno stato che lo riconosca suo cittadino per nascita, ma che sia discendente di un avo italiano, può chiedere che venga riconosciuta la sua cittadinanza italiana per discendenza.
La donna di discendenza italiana nata all'estero prima del 1948 trasmette la cittadinanza italiana ai figli eventualmente nati dopo il 01.01.1948 ma non a quelli nati prima di quella data.
Se il richiedente abita all'estero la pratica si attiva solamente presso il Consolato italiano nel luogo di residenza.

Condizione necessaria e imprescindibile è che lo straniero:

  • sia regolarmente residente in Ospedaletti 
  • faccia apposita domanda in bollo, indirizzata al Sindaco allegando la documentazione richiesta.  

Iter del procedimento:
Ricevuta l'istanza di parte si verifica tutta la documentazione presentata, si fanno accertamenti presso il Comune di nascita dell'avo italiano e presso il Consolato italiano nel paese di provenienza del richiedente.
Solamente quando tutta la documentazione è pervenuta, il Sindaco valuta se la richiesta è fondata e, in caso positivo attesta la cittadinanza italiana per discendenza del richiedente con un proprio provvedimento.

L'ufficio di stato civile riceve il provvedimento del Sindaco e ne cura le comunicazioni agli uffici pubblici e all'interessato.

Modalità

Termine conclusione Procedimento: 

90 giorni dalla ricezione dell'istanza

Documentazione da allegare: 
  • Gli atti di stato civile formati all'estero, mai trascritti in Italia e relativi a tutti i componenti della famiglia, a partire dall'avo italiano, fino al richiedente.
  • Dichiarazione delle autorità straniere che indichi se e quando l'avo abbia acquistato la cittadinanza straniera. Il documento deve essere legalizzato e tradotto in italiano.
  • Dichiarazione del Consolato italiano nel paese straniero dove sia indicato che nessuno dei discendenti dall'avo fino al richiedente abbia mai rinunciato alla cittadinanza italiana.
Modalità di pagamento: 

Le istanze o dichiarazioni di elezione, acquisto, riacquisto rinuncia o concessione della cittadinanza sono soggette al pagamento di un contributo di 200 euro e gli interessati devono allegare la certificazione comprovante i requisiti richiesti per legge (non è più ammessa l'autocertificazione).

Normativa

Normativa: 
  • Legge n.555/1912
  • Legge n.91/1992
  • D.P.R. n.572/1993
  • Circolare Ministeriale Interno K28/1991
  • D.P.R. 396/2000 (art. 7)

Referenti

Responsabile Istruttoria: 

Note

Notizie utili: Oltre ai requisiti suddetti è richiesta l'assenza di precedenti penali, il rispetto degli obblighi fiscali e l'autosufficienza economica.
La cittadinanza viene concessa con Decreto del Presidente della Repubblica e prevede anche una valutazione discrezionale.
La richiesta può essere respinta entro 2 anni, con decreto ministeriale, per motivi di interesse pubblico o per condanne per particolari reati commessi in Italia o all'estero.
Il cittadino italiano per naturalizzazione trasmette la cittadinanza ai figli minori conviventi stabilmente ed effettivamente con il genitore alla data d'acquisto della cittadinanza.

Giuramento
Il Decreto di concessione della cittadinanza è sottoposto alla condizione di efficacia del giuramento da rendere dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza, entro 6 mesi dalla notifica del decreto. Il giuramento ha il seguente contenuto "Giuro di essere fedele alla Repubblica Italiana e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato".
La cittadinanza decorre dal giorno successivo al giuramento. Per il giuramento è necessario concordare un appuntamento con l'Ufficio di Stato Civile.

Contatti

Servizio Demografico e Ufficio Stato Civile

Responsabile: Mara Borri
Sede: Palazzo del Comune
Telefono: 01846822338 - 01846822353

Design: Provincia di Savona | Crediti