Avviso pubblico in merito a misure urgenti di contenimento della diffusione del virus Covid 19

23 Ottobre 2020

IL SINDACO

Richiamati i provvedimenti di seguito specificati:

  • D.P.C.M. del 13 ottobre 2020.
  • D.P.C.M. del 18 ottobre 2020.
  • Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale della Liguria del 20 ottobre 2020 n.72.

Ritenuto informare la cittadinanza in merito alle misure urgenti di contenimento della diffusione del Virus COVID-19.

AVVISA

La cittadinanza di rispettare le disposizioni dei provvedimenti sopra indicati e di seguito sintetizzate.

  1. E’ fatto obbligo di avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie
  2. E’ fatto obbligo di indossare correttamente i dispositivi di protezione nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi. Sono esentati dall’usare i dispositivi di protezione i soggetti di seguito specificati:
  • persone che stanno svolgendo attività sportiva;
  • bambini di età inferiore ai sei anni;
  • soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché soggetti che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità.
  1. E’ fatto divieto assoluto di assembramento;
  2. E’ fatto obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.
  3. Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 5,00 alle ore 18,00.
  4. E’ fatto divieto di manifestazioni pubbliche e private.
  5. E’ prevista la chiusura dei centri culturali e sociali e circoli ludico ricreativi consentendo dalle 5,00 alle 24,00 i servizi di bar e ristorazione purché nel pieno rispetto delle linee guida adottate dal Presidente della Regione Liguria con ordinanza in data 8 agosto 2020 n. 52.
  6. I soggetti con infezioni respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5°) devono rimanere presso il proprio domicilio, contattando il proprio medico curante.
  7. al pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento, nonché della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
  8. È consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività, salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti.

I trasgressori saranno puniti ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

Ospedaletti, 23 ottobre 2020                                     

IL SINDACO CIMIOTTI Daniele

Area tematica: 
Tag: 

Comune di Ospedaletti